Le interviste di Riforma in Movimento: Giulia Frangione

Riforma in Movimento è il progetto di ricerca promosso dall’osservatorio Terzjus sullo stato di attuazione della legislazione del Terzo Settore. All’interno dell’indagine sono stati intervistati i principali attori del non profit per creare dialogo tra le istituzioni, le reti e le organizzazioni. In questa intervista, Giulia Frangione, CEO di Italia non profit, condivide la sua esperienza e le sue opinioni a riguardo.

Qual è, a suo avviso, l’elemento più innovativo/promettente della nuova legislazione sul Terzo Settore (Codice del Terzo Settore, Impresa Sociale, 5×1000, Servizio Civile Universale)?

L’elemento più innovativo della Riforma è stato quello di riunire in un unico corpus le disposizioni riguardanti le organizzazioni non profit. Il fine di semplificare parte infatti dal dare alle organizzazioni un unico luogo dove andare a cercare la regola e l’adempimento. Si inserisce in questo filone anche l’istituzione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore presso il quale tanto i cittadini quanto le amministrazioni pubbliche e gli altri attori della società potranno trovare molte delle informazioni utili per conoscere le organizzazioni e le loro attività. Altrettanto significativa è la volontà di affrontare contemporaneamente i 4 macro argomenti citati nella domanda; in particolare, pare essere finalmente uscita dalle secche della normativa precedente l’Impresa Sociale, che oggi dispone, al netto dell’esame prossimo da parte della Commissione Europea, di un quadro giuridico e fiscale che potrà favorirne davvero la crescita nei prossimi anni.

Continua a leggere l’intervista.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del presente documento per scopi commerciali, senza previa autorizzazione scritta di Terzjus.
Torna in alto

Ricevi aggiornamenti,
news e approfondimenti sulle attività di Terzjus