promosso da

con il patrocinio del
Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il Premio Nazionale
del Volontariato di Competenza

Diritto ed Economia del Terzo settore

[di Antonio Fici, pubblicati in «DIRITTO ed ECONOMIA del TERZO SETTORE», vol. I, 1/2024, pp. I-IV]

A distanza di alcuni anni dall’avvio della Riforma, sembra oggi superata la stagione in cui ancora si esortava a «prendere sul serio» il diritto del terzo settore, ammonendo che «non può esistere terzo settore senza diritto del terzo settore». Il diritto del terzo settore è ormai una realtà presa in considerazione a tanti fini e diversi livelli.

Terzjus in video

Ultimi Articoli

5×1000: la carica degli esclusi (anche per scelta)

Il 5x1000 dell’Irpef può essere donato attraverso la dichiarazione dei redditi: basta scrivere il codice fiscale del beneficiario e firmare il riquadro. Chi non è tenuto a presentare la dichiarazione può comunque donare compilando la scheda allegata alla certificazione unica, il 730 o l’ex Unico. Se si firma il riquadro senza specificare il codice fiscale, la cifra viene ripartita tra tutti gli enti di quel comparto in maniera proporzionale al numero delle preferenze ricevute. Chi invece non firma il riquadro paga comunque quella quota di imposte, senza destinarle al Terzo settore.

Documentazione - Ultimi inserimenti

Nota M.L.P.S., 4 giugno 2024, n. 8301

Articolo 47, comma 5 del d.lgs. 3 luglio 2017, n.117 (Codice del Terzo settore). Utilizzo degli statuti standard da parte di enti non aderenti alle reti associative proponenti.

Soci partecipanti fondatori

Soci partecipanti aderenti

Ricevi aggiornamenti,
news e approfondimenti sulle attività di Terzjus