Le interviste di Riforma in Movimento: Claudia Fiaschi

Riforma in Movimento è il progetto di ricerca promosso dall’osservatorio Terzjus sullo stato di attuazione della legislazione del Terzo Settore. All’interno dell’indagine sono stati intervistati i principali attori del non profit per creare dialogo tra le istituzioni, le reti e le organizzazioni. In questa intervista, Claudia Fiaschi,
Portavoce di Forum Terzo Settore, condivide la sua esperienza e le sue opinioni a riguardo.

Qual è, a suo avviso, l’elemento più innovativo/promettente della nuova  legislazione sul Terzo Settore (Codice del Terzo Settore, Impresa  Sociale, 5×1000, Servizio Civile Universale)? 

Innanzitutto, aver dato una definizione giuridica di ente del Terzo Settore. Da più di 20  anni il termine Terzo Settore viene usato sempre più spesso in ambito sociologico o  economico senza avere alcun rilievo in ambito normativo. La definizione ha consentito di dare  una chiara identità a tale universo, trovando gli elementi che accomunano diverse tipologie di soggetti che erano nati negli anni passati anche a seguito numerose di leggi di settore, connettendolo con il dettato costituzionale ove gli si riconosce il perseguimento di finalità di interesse generale. Questo apre una nuova strada di collaborazione paritaria con le istituzioni pubbliche attraverso le attività di co-programmazione e co-progettazione. Ci sono molti altri aspetti innovativi che vanno evidenziati nella Riforma: dalla riarticolazione  della legislazione sull’impresa sociale, all’enfasi del ruolo fondativo e trasversale del  volontariato, ai nuovi strumenti di sostegno delle attività degli enti e gli istituti di finanza sociale. 

Continua a leggere l’articolo.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del presente documento per scopi commerciali, senza previa autorizzazione scritta di Terzjus.
Torna in alto

Ricevi aggiornamenti,
news e approfondimenti sulle attività di Terzjus